009A-article.jpg

Chiedere la pensione internazionale

Attività subordinata all’estero? È qui riunito un insieme di consigli per chiedere la pensione.

Nessuna pensione è concessa automaticamente.

Occorre chiedere un modulo per la domanda di pensione all’ente previdenziale competente e riportarglielo compilato. L’ente interlocutore dipende dal luogo di residenza.

Chi risiede in un paese dell’area d’applicazione dei regolamenti europei deve presentare la richiesta:

  • presso la cassa pensionistica del proprio paese di residenza;
  • presso la cassa pensionistica dell’ultimo luogo di lavoro in Francia.
Picto A noter

Da notare:

Nell’ambito della normativa europea, per chi sia stato iscritto a varie gestioni pensionistiche (regimi francesi di base), l’ultima funge da “cardine”, fra le altre gestioni pensionistiche francesi, nei confronti dei regimi stranieri.

 

Chi risieda in uno stato firmatario di un accordo di Sicurezza Sociale deve presentare la propria richiesta presso la cassa pensionistica del proprio paese di residenza.

Chi risieda in un uno stato con il quale la Francia non ha firmato convenzioni di sicurezza sociale può chiedere la pensione on line sul nostro sito.

Chi risieda in Francia può rivolgersi all’ente del luogo di residenza (Carsat, Cnav, CGSS) per ottenere il modulo adatto a seconda dello Stato. L’ente regionale provvederà a trasmettere la domanda all’insieme degli enti pensionistici degli Stati nei quali la persona ha lavorato.

Per abbia avuto solo lo statuto di lavoratore autonomo, la pensione verrà calcolata in coordinamento con i 27 Stati dell’Unione Europea oltreché Andorra, Argentina, Brasile, Canada, Cile, Corea del Sud, Stati-Uniti, India, Islanda, Giappone, Lichtenstein, Marocco, Nuova Caledonia, Norvegia, Polinesia, Québec, Saint-Pierre e Miquelon, Svizzera, Uruguay. Chi risieda in uno Stato diverso da quelli menzionati deve presentare la domanda di pensione on line o per posta presso la cassa regionale dell'ultimo luogo in cui ha versato contributi in Francia.

Si consiglia di contattare la cassa competente 6 mesi prima della data scelta per la decorrenza della pensione.

Picto A noter

Da notare:

  • A chi percepisca una pensione internazionale verrà richiesto ogni anno un attestato di esistenza in vita per permettere il pagamento della pensione. È una formalità necessaria. In caso di mancata ricezione del documento attestante l'esistenza in vita l'erogazione della pensione viene sospesa
  • Per ottenere informazioni più dettagliate sui diritti pensionistici legati all’attività lavorativa all’estero, consultare la brochure "Information retraite des expatriés".